Post con il tag: "(onoranze funebri)"



12. gennaio 2019
La possibilità di congelare il corpo alla morte per poi risvegliarsi può sembrare da fantascienza, e invece sono già 50 anni che i centri nati per assicurare la procedura raccolgono clienti. Il primo, il 12 gennaio 1967, fu James Bedford, un professore di psicologia del'università della California di 73 anni, e da allora sono già 337 le persone che hanno seguito l'esempio, con migliaia in attesa. Il corpo di Bedford è tutt'ora conservato nelle strutture della Alcor Life Extension Foundation, una
30. novembre 2018
Breve biografia di Pichugin Yury Igorevich. Pichugin Yury Igorevich è nato il 27 agosto 1951 a Tomsk URSS ed è morto il 25 novembre 2018 a Kharkov, in Ucraina. Chimico e criobiologo russo e americano, dal 1970 al 1976 ha studiato all'Università di Tomsk con una laurea in chimica, ed ha difeso la sua tesi sull'uso dei laser in chimica. Durante i suoi anni da studente, Yuri ha letto molta letteratura, non solo in chimica, ma anche in biologia, filosofia, psicologia e studi religiosi. Nel 1975
10. ottobre 2018
La galleria fotografica della mostra «Real Bodies: oltre il corpo umano» a cui la Polistena Human Criopreservation e KrioRus hanno partecipato.
22. gennaio 2018
Gli ibernati italiani passano tutti da Mirandola, dove c’è la sola azienda funebre che offre quel servizio, prima di essere inviati in Russia. Dove restano 100 anni a testa in giù...
28. dicembre 2017
L'8 dicembre 2017 La società criogenica russa "KryoRus" ha ricevuto il prestigioso premio "Il tempo delle innovazioni" nella categoria "Innovazione dell'anno" nella nomination "Biotecnologie e ingegneria genetica". Con questo premio, la comunità di esperti ha notato il successo del lavoro instancabile dell'azienda non solo nello sviluppo della scienza, ma anche nel campo dell'introduzione, promozione della crionica come tecnologia promettente che può cambiare drasticamente l'atteggiamento delle
28. dicembre 2017
«Grazie a Bologna e ai bolognesi ho potuto realizzare il mio sogno. Ora ho una piccola speranza a cui aggrapparmi, e questo non potrò mai dimenticarlo». Il sogno di Tatiana Ryabinina è quello di riabbracciare la madre morta. Un sogno al momento impossibile da realizzare, ma per il quale la figlia è pronta a «credere alla scienza, alla medicina, alla ricerca, al futuro». Dalla scorsa settimana il corpo della signora Galina, morta a 65 anni di cancro, è crioconservato, a 196 gradi sotto zero, nei
13. ottobre 2017
Una donna di 55 anni, ex cittadino italiano, è morta di cancro. Purtroppo, la forma del cancro che questa donna aveva era incurabile a questo livello di sviluppo della medicina moderna. Ma grazie alla sua volontà, ha avuto la possibilità di trovare una nuova vita, quando i risultati della medicina le consentiranno di ripristinare la sua vita e di darle una seconda vi...
28. settembre 2017
Tutti noi conosciamo il detto antico "A tutto c'è rimedio fuorché alla morte". oppure "Finché c'è vita c'è speranza". Mi sembra evidente, la morte è considerata il processo definitivo, quello che pone fine a tutte le cose di un uomo, alla sua vita, alle sue speranze, al suo essere. Certo, per coloro che seguono una qualche religione, esiste la possibilità che l'anima, lo spirito, qualche sorta di energia riesca a sopravvivere al corpo, trasformandosi in...
21. settembre 2017
Il nouvo ufficio di Filippo Polistena è ufficialmente aperto! La nuova sede si trova a Mirandola accanto alla Conad al primo piano in via Mazzone.